Sociologia

La scienza sociale

Studia i fenomeni dell’individuo e dei gruppi sociali. 

Sociologia nelle relazioni

Alla base dei gruppi sociali vi sono le relazioni tra persone. Le relazioni sono entità a parte, che possono essere ricondotte agli studi di Parsons: AGIL (Adaptation, Goal attainmnent, Integration, Latency) per qualsiasi occorrenza sociale.

Sociologia nel marketing

Kotler già parlava di Marketing sociale, volto all’adozione di modelli comportamentali da parte di aziende. Anche la sociologia dei consumi (Alberoni) ne traccia alcune linee. Oggi si parla di un mondo dominato dal social, quindi digitale.

Sociologia nel digitale

Siamo pervasi di cultura digitale, ove la fonte primaria è il social network e i principi chiave sono descritti da Deuze Mark: partecipazione, digitalizzazione e riutilizzo dell’informazione.

Sociologia e psicologia

Nella psicologia sociale si parla di interazionismo simbolico affrontando la necessità di significato che la persona vuole dare nelle proprie interazioni con altri individui, ove il linguaggio è il principale mezzo di comunicazione di simboli e significati.

La sociologia della comunicazione come strumento di lettura delle interazioni  personali.

La Sociologia della comunicazione permette di valutare le implicazioni della comunicazione (l’azione che mette in comune) sulle relazioni interpersonali, sulle relazioni tra persone fisiche e persone giuridiche, sui rapporti che influenzano il successo o l’insuccesso di un prodotto sul mercato. Senza scomodare la sociologia economica, anche perché si tratterebbe più di una porzione di sociologia dei processi economici, la Sociologia della Comunicazione permette di osservare, comprendere e mettere a frutto quanto emerge dalle interazioni interpersonali, mettendosi così a disposizione del marketing strategico e di quello operativo.

Il pensiero di McLuhan, riferimento per molti studi sociologici contemporanei, parte dal presupposto che il mezzo tecnologico che determina i caratteri strutturali della comunicazione possa produrre effetti pervasivi sull’immaginario collettivo, in modo indipendente dai contenuti dell’informazione veicolata. Di qui la sua celebre frase “il medium è il messaggio”.

Opere di McLuhan consigliate:

La galassia Gutenberg: nascita dell'uomo tipografico

Gli strumenti del comunicare

Il medium è il messaggio

 Sociologia nel marketing digitale

 

Cosa influenza oggi il comportamento di acquisto? Spiegare a un nativo digitale come una volta le interazioni non prevedessero scambi di messaggi digitali, come non vi fossero le videochiamate e le telefonate avvenissero solo da postazioni fisse, implica portarlo a un cambio di paradigma. Parimenti dovremmo fare con una azienda che si trovasse ad affrontare il mondo digitale, senza partire da un presupposto chiave: il mondo digitale riduce le segmentazioni dei cluster  sociali, incrementando quelli psicologici.  

Mentre prima sembrava essenziale conoscere i dati anagrafici del proprio cliente e l’introduzione dei sistemi di CRM (Customer Relationship Management) ne presentavano la digitalizzazione, oggi con la pervasività mondiale dei sistemi social, nonostante l’abbondanza di dati statici, interessano molto più i dati comportamentali ed emotivi. Perché la leva dell’emotività nell’acquisto sta incrementando in modo feroce la corsa all’analisi psicologica del comportamento del cliente. I maggiori player digitali mondiali, detengono miliardi di miliardi di informazioni sul modo di scegliere un prodotto, un servizio. L’analisi dei modelli psicologici non nasce però per la proiezione su grande scala, cosa che avviene più facilmente negli studi sociologici. Ecco che le interazioni tra le due discipline può portare a una nuova comprensione delle scelte e del modo di interagire delle persone. 

 

 

 

Privacy Policy Cookie Policy