La coerenza (cum + haerere = essere attaccato con ) comporta tenacia nell’unione con quanto precedentemente detto o affermato. L’equilibrio (aequus + libra = stesso peso) porta allo stato di compensazione ad una forza uguale e contraria. Se dovessi scegliere tra l’essere coerente o essere equilibrato preferirei l’equilibrio, la disponibilità al cambiamento nella propria opinione una volta compreso di non essere nell’assoluta verità. L’equilibrio, per quanto possa sembrare noia, è in realtà variazione, cambiamento e quindi continua innovazione ed evoluzione. Evolvere in equilibrio mi sembra un gran bell’obiettivo.

Share This