La vita è un po’ come cercare di mantenere la direzione pedalando sul ghiaccio: sembra impossibile non cadere. Eppure non smettiamo mai di equilibrarci, di raddrizzare il manubrio e muovere le gambe. Siamo funamboli dell’esistenza, è vero, ma lo avete visto il panorama?

Il panorama fa la differenza. A volte guardiamo i pedali e non osserviamo la strada, altre ci concentriamo sulla linea d’orizzonte ma smettiamo per un attimo di pedalare. Ci son momenti in cui temiamo di cadere, non pensando che solo guardando avanti è possibile restare in equilibrio. Siamo anche piuttosto convinti che grandi pedalate ci porteranno prima alla meta e ogni volta, per fortuna, la meta non è l’arrivo. Viviamo in costante tensione, a tratti in affanno, perché dimentichi che pedalare costa impegno e  fatica e quindi il primo passo è sempre il respiro.

Quindi respiriamo, guardiamo innanzi e ogni tanto un po’ più lontano. Lasciamo che sia la vita a guidarci evitando l’abbandono alla caduta.

Share This